Cotto o Microcemento? Un confronto tra pavimentazioni tradizionali e moderne

Grazie alle nuove tecnologie, sono stati recentemente introdotti sul mercato diverse nuove tipologie di prodotti per la costruzione di pavimentazioni. Diverse aziende come ad esempio Microcemento Roma stanno cominciando a promuovere questi prodotti.

 

I materiali più classici, pur godendo dell’apprezzamento di numerose persone, sono ormai insediati da superfici moderne e pratiche, capaci di dare maggiori garanzie sotto diversi punti di vista. Tenendo comunque conto che gusti e praticità risultano fattori determinanti per una scelta ponderata e consona alle nostre esigenze.

 

Terracotta: classici senza tempo

È innegabile che un grande classico come la terracotta mantenga sempre un elevato fascino. Caldo e accogliente, il cotto risulta più  economico rispetto alle superfici più moderne, pur offrendo meno garanzie per quanto riguarda la durata e la resistenza agli urti: anche il gres porcellanato, materiale notoriamente più resistente della terracotta, risulta comunque meno duraturo rispetto alle nuove generazioni di pavimentazioni. Va inoltre sempre tenuto conto che questi prodotti, sono nella quasi totalità dei casi, risultano essere naturali (discorso valido per un altro sempreverde, ovvero il marmo).

 

Microcemento e resina: una nuova generazione di pavimenti

Per chi non è avvezzo al vintage, optare per superfici più moderne e pratiche potrebbe essere una soluzione ottimale. Il microcemento, così come la resina, si sposano perfettamente con le abitazioni di recente costruzione, oltre a portare una serie di vantaggi notevoli che variano dalla velocità della posa, alla facilità di pulizia e manutenzione, sino a durate difficilmente raggiungibili da materiali e tecniche più datate. Da non sottovalutare anche la loro particolare resistenza all’umidità, caratteristica conferita da particolari lavorazioni dettate dalle innovative tecniche di costruzione.

 

Inizialmente riservati agli spazi industriali e commerciali, questi prodotti stanno trovando un sempre maggior consenso in ambito domestico, proprio per i notevoli vantaggi che il loro utilizzo comporta. Proprio questa diffusione ha portato a sviluppare diverse tecniche di posa, rendendo assolutamente personalizzabili le superfici e rendendole adatte anche ai clienti più esigenti.

 

La scelta di una precisa tipologia di pavimentazione è naturalmente collegata al contesto in cui viene effettuata la posa: materiali più caldi e classici sono chiaramente maggiormente indicati per rustici e costruzioni che hanno alle spalle una certa storia, mentre prodotti più moderni si sposano maggiormente con abitazione caratterizzate da design innovativi e contemporanei.

Pubblicato in Servizi aziendali